Uber negli USA porta il vaccino antinfluenzale a domicilio

 

uberHEALTH-2015_blog_960x540_r11

Uber, uno dei giganti della sharing economy, lo scorso 19 novembre ha distribuito a domicilio, al costo di US$ 10, in 35 citta statunitensi un kit anti influenza. I clienti Uber che hanno deciso di aderire all’ iniziativa,  denominata UberHEALTH, al contempo potevano decidere di ricevere gratuitamente anche un vaccino, somministrato da un infermiere professionale.  L’iniziativa di Uber arriva nel pieno del dibattito, in molti paesi al mondo,  legato al fatto che gli adulti che si sottopongono alla vaccinazione antinfluenzale sono pochi rispetto alla popolazione totale. Per quanto riguarda l’Italia Stefania Salmaso, direttrice del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps) dell’Istiuto Superiore di Sanità qualche giorno fa aveva dichiarato che il vaccino: «Ha scelto di farlo solo il 49% degli over 64enni. La proporzione registrata è la più bassa degli ultimi dieci anni rispetto ad un massimo di circa il 70%».  In USA – secondo a alcuni dati diffusi da Uber –  meno del 50% degli adulti riceve un vaccino antinfluenzale.  L’iniziativa UberHEALTH, che ara stata gia avviata in una fase pilota lo scorso anno, nasce anche dal fatto che da uno studio pubblicato sulla rivista Annals of Internal Medicine  è merso che  convenienza e metodo di consegna sono entrambi componenti chiave che incidono sulla decisione di vaccinarsi.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...