Bike Sharing: Meituan Dianping vuole acquisire Mobike per $ 3,4 miliardi 


La società cinese Meituan Dianping secondo quanto riportato da Bloomberg sta acquisendo la startup di bike sharing Mobike​ per 3,4 miliardi di dollari USA. Meituan Dianping è una società cinese attiva nel servizi di delivery e di food review. Mobike in pochi anni dalla sua fondazione è diventata la società di bike sharing più grande al mondo. In Italia è attiva in diverse città tra cui Milano, Firenze, Pesaro e Mantova. Il deal se confermato dimostra ancora un volta il successo della sharing economy 

Car2go e DriveNow uniscono le forze: Nell’immediato non cambierà nulla per gli utenti

Car2go, uno dei leader della sharing economy, sta scrivendo in queste ore ai propri utenti per comunicare l’accordo siglato tra Daimler e BMW, case madri rispettivamente di Car2go e DriveNow, avente oggetto la costituzione di una joint venture che unirà i servizi di car sharing di entrambe le aziende. La società del car sharing delle Smart in questo modo vuole chiarire ai propri utenti che non ci saranno ripercussioni nell’immediato per i propri clienti. “La sua iscrizione a car2go non varierà in alcun modo – Scrive l’azienda del Gruppo Daimler – Utilizzerà i nostri servizi nei prossimi giorni, nelle prossime settimane e probabilmente nei prossimi mesi, esattamente allo stesso modo con cui utilizza car2go oggi. Perché? Perché anche se due aziende firmano un accordo per la costituzione di una joint venture, questa iniziativa deve ottenere preliminarmente il nulla osta da parte delle autorità di regolamentazione. Solo una volta approvata la joint venture da parte delle autorità di regolamentazione, le due società potranno iniziare a sviluppare un nuovo servizio congiunto. E anche questo passaggio richiederà del tempo”. Car2go inoltre informa che unendo le forze, potrà offrire un servizio di car sharing a flusso libero migliore ed ancora più capillare rispetto a quello attuale.  

Un po’ taxi è un po’ autobus: Uber lancia Express Pool


Dopo una sperimentazione avviata a Boston lo scorso Novembre, Uber, il colosso della sharing economy, ha annunciato l’avvio a Washington, Denver, Los Angeles, Miami, Philadelphia e San Diego di Uber Express Pool. Di cosa si tratta? Di una sorta di servizio a metà strada tra un taxi e una linea autobus con fermate variabili che determina il punto di inizio e fine della corsa in base alle richieste di tutti i passeggeri che condividono il viaggio. In sostanza sarà il passeggero che dovrà recarsi nel punto di inizio della corsa (in genere pochi isolati di distanza rispetto al luogo in cui si trova al momento della richiesta), mentre il punto di arrivo sarà in un punto vicino a tutte le destinazioni degli utenti a bordo. Il numero massimo di passeggeri per questo servizio è stato fissato in tre passeggeri e il costo è inferiore rispetto alle altre tipologie di servizi Uber. Uber nel proprio annuncio ha comunicato che Uber Express Pool verrà esteso prossimamente ad altre città. 

Bike sharing: troppi atti di vandalismo, Gobee lascia l’Italia 

Foto Gobee – Twitter


Gobee, la società con sede a Hong Kong attiva nel bike sharing e presente in Italia a Firenze, Roma e Torino, lascia l’Italia. A renderlo noto è stata la stessa azienda della sharing economy attraverso una comunicazione inviata ai propri clienti. Motivo della scelta gli atti di vandalismo subito dalle le proprie  biciclette che ha reso insostenibile il business. Gobee ha anche comunicato di aver chiuso gli account degli iscritti, provvedendo a rimborsare ogni eventuale credito.  Durante i mesi di dicembre e gennaio, ha spiegato la società, “le nostre biciclette sono diventate il bersaglio di sistematici atti di vandalismo, trasformandosi così in oggetti da distruggere per puro divertimento. Mediamente, il 60% della nostra flotta europea ha subito danneggiamenti, vandalismi o è stato oggetto di fenomeni di privatizzazione”. 

Sharing economy: BikeMi festeggia San Valentino 


Il prossimo 14 febbraio, giorno di San Valentino, alcune bici del BikeMi, il BiKe sharing del comune di Milano, saranno rivestite con una speciale livrea per festeggiare tutti i ciclisti innamorati.  La campagna “My BikeMi, My Love” sarà declinata su cestino, ruota anteriore e parafango posteriore. I primi 15 cittadini che troveranno le bici personalizzate e posteranno la foto sui canali social del servizio di biciclette in condivisione gestito da Clear Channel vinceranno un coupon valido per l’acquisto o il rinnovo di due abbonamenti annuali a canone zero, quindi totalmente gratuiti. L’iniziativa è rivolta a tutti gli utenti del servizio BikeMi. Basterà ritrarre con uno scatto la bicicletta e pubblicare la foto sulla pagina Facebook di BikeMi, inviarla tramite tweet a @bikemi o con un messaggio privato all’account Instagram @bikemi_milano con l’hashtag #mylovemybikemi. L’iniziativa sarà comunicata attraverso tutti i canali BikeMi: sito web, pagine social, email agli abbonati. Sarà il Sevizio clienti di BikeMi a contattare i vincitori per consegnare il codice coupon che darà diritto al premio.

Airbnb: a Capodanno la Cina è stata la meta turistica con il più alto tasso di crescita. Stati Uniti, Francia, Brasile, Messico e Canada i paesi con il maggior numero di viaggiatori 


Airbnb, uno dei leader della sharing economy, si appresta a compiere 10 anni e i dati di questo Capodanno 2017/2018 dimostrano l’enorme crescita del portale, con 3 milioni di guest da oltre 210 Paesi – quali Togo, Tajikistan, Suriname, Svalbard e Faroe Island. Per dare un’idea della mole degli spostamenti: oltre 100 ospiti in Guiana francese, oltre 300  in Azerbaijan, circa 1000 in Tanzania e oltre 10.000 a Cuba. “ Lo spirito di accoglienza e fiducia reciproca che si instaura tra i nostri host e i nostri guest non finisce mai di stupirmi. Ogni capodanno milioni di persone partono con Airbnb spinte dalla volontà di sentirsi a casa ovunque il viaggio le porti ”. “ Sono già impaziente di vedere come nel 2018 la comunità di Airbnb riuscirà a rendere il mondo un posto ancora più accogliente ”. Ha dichiarato Brian Chesky, Co-founder, CEO, e Head of Community di Airbnb. Il paese con il maggior numero di viaggiatori in alloggi Airbnb per il 31 dicembre, sono stati gli Stati Uniti, seguiti da Francia, Brasile, Messico e Canada. Ancora una volta New York è la meta che ha ricevuto più prenotazioni per festeggiare il Capodanno tra i viaggiatori del famoso marketplace di home sharing. Seguono Parigi, Londra, Tokyo e Sydney. Assistiamo anche a un crescente interesse in destinazioni come Ecuador, Colombia e Nicaragua. Ma la destinazione che sta sperimentando la crescita anno su anno più fenomenale è sicuramente la Cina con 6 città su 10 nella classifica delle top 10 trending destinations per Capodanno. La Cina è il mercato Airbnb in più rapida crescita e le città nei pressi di Shanghai (che ha sperimentato una crescita di annunci del 100% rispetto allo scorso anno) quest’anno stanno attraendo visitatori da tutto il mondo. Stiamo parlando di destinazioni come Suzhou e Hangzhou, con i loro splendidi canali, le pagode, i templi, i ponti arcuati e gli splendidi giardini, o anche Xi’an, una delle città più antiche della Cina, patria di uno dei monumenti più sensazionali del pianeta, l’esercito di terracotta. Nella Top 10 anche il Messico: Veracruz è uno dei porti più grandi e antichi del Paese ed è conosciuta anche per la sua vibrante vita notturna. Altra meta molto apprezzata, al 5° posto della classifica, è Puebla, vicino a Città del Messico, conosciuta per una cucina eccezionale, un patrimonio architettonico senza pari e per il suo artigianato locale. Queste nel dettaglio le “TOP 10 TRENDING DESTINATIONS” Airbnb, cioè la lista delle destinazioni che hanno avuto la maggiore crescita di prenotazioni nel periodo di Capodanno 2017 rispetto allo scorso anno. 

1) Suzhou, Cina; 2) Wuhan, Cina; 3)Veracruz, Messico; 4) Hangzhou, Cina; 5) Puebla, Messico; 6) Xi’an, Cina;7) Guangzhou, Cina; 8) Nanjing, Cina; 9) Itanhaém, Brasile; 10) Foz do Iguaçu, Brasile. 

Record per Airbnb: a Capodanno oltre 3 milioni di ospiti


Airbnb, uno dei principali player della sharing economy, chiude il 2017 con il nono record consecutivo. Il celebre marketplace di home sharing ha aumentato di oltre un milione, rispetto allo scorso anno, il numero degli ospiti che hanno scelto un alloggio presente sulla propria piattaforma per la notte di Capodanno. Gli ospiti, i guest, per l’ultimo giorno del 2017 sono stati, infatti, oltre 3 milioni. Ad annunciarlo è stato Brian Chesky, CEO e fondatore di Airbnb ha da poco  su Twitter che la società da lui guidata ha superato i Il numero degli ospiti per il capodanno 2017 rappresenta un aumento del 50% rispetto a quello dello scorso anno e quasi quattro volte quello registrato nel 2015. Airbnb, il leader dell’home sharing apre così nel migliore dei modi il 2018 che certamente sara un anno in cui lo sviluppo della sharing economy continuerà a livello mondiale. Happy Sharing New Year.