Grande successo su Kickstarter per Penna la tastiera per PC e tablet che ricorda le vecchie macchine da scrivere

 

d8c408_0c15a557bc61448fb672907da8d927f9-mv2

foto da web site Elretron

 

Su Kickstarter, una delle principali piattaforme di crowdfunding, in questi giorni sta riscuotendo particolare successo la campagna di Penna, la tastiera vintage per PC desktop e tablet il cui design ricorda quella della macchina da scrivere. Al momento i promotori (Elretron)  della raccolta fondi tipica della sharing economy hanno collezionato supporto per oltre 300 mila US dollari superando ampiamente, quindi, l’obiettivo prefissato che era di 50 mila US$. Penna è una tastiera a tasti meccanici Cherry MX  dotata di connessione bluetooth che supporta i sistemi operativi di Windows, Ios (Apple) e Android. Come le vecchie macchine da scrivere, Penna (alimentata da due batterie stilo che assicurano una carica di sei mesi) è anche dotata di una barra laterale che consente di scrivere le parole più usate alla sola pressione della stessa. Nella parte superiore della tastiera è inserito un alloggiamento in grado ospitare qualunque Ipad e tablet Windows o Android Per assicurarsi una delle prime tastiere (in consegna dal prossimo mese di agosto)  occorre sottoscrivere il crowdfunding su Kickstarter, i prezzi variano da un minimo di 99 dollari a un massimo di 299 dollari per la versione in legno. I colori disponibili sono il classico nero, bianco, rosa, verde oliva e legno.

 

 

 

 

Dal crowdfunding agli store: arriva Sospendo, il supporto “a mani libere” per smartphone e tablet firmato Tucano

 

Dopo il successo ottenuto sulle piattaforme di crowdfunding Kickstarter e Indiegogo è da pochissimi giorni arrivato sul mercato Sospendo, il rivoluzionario supporto per tutti i modelli di smartphone e tablet fino a 10 pollici. La particolarità di Sospendo risiede nel fatto che il supporto può essere sia indossato al collo (cosi da consentire di poter fare ad esempio una video call senza dover sorreggere lo smartphone) sia appoggiato su un qualunque piano potendo, quindi, interagire con il proprio dispositivo “a mani libere”. Sospendo è firmato Tucano, il celebre brand che produce e commercializza borse, custodie, folder e accessori per la protezione dei device prettamente per i nomadi contemporanei. Sospendo per le sue caratteristiche, tra cui il suo essere ergonomico, può essere utilizzato in diversi frangenti come ad esempio durante una corsa su un tapis roulant o in caso di disabilità. Sospendo ha un costo di 59,90€. Sospendo, creato da Max Mellano, Giovanni Vella e Enrica Vagliani Gray, con le campagne di crowdfunding su Kickstarter e Indiegogo hanno raccolto complessivamente poco meno di 100 mila Euro.

 

 

 

Nasce WOW FI, il Wi-fi in sharing per navigare gratis dovunque

 

Fastweb

 
In pieno spirito di sharing economy, Fastweb lancia la community dedicata a tutti i propri clienti. Il suo nome è WOW FI e consente a ogni i cliente dell’operatore TLC di navigare in Wi-fi anche fuori dalla propria abitazione in modo totalmente gratuito “sfruttando” la rete di altri clienti della compagnia telefonica che decideranno di condividere la propria connessione dati. WOW FI è attualmente disponibile automaticamente e gratuitamente nelle città di Monza, Livorno, Ancona, Brescia, Verona, Pescara, Bergamo, Padova, Varese, Bari, Busto Arsizio, Legnano, Pisa, Reggio Emilia, Palermo, Catania, Como, Modena e Venezia. Da dicembre il servizio sarà disponibile anche a Milano. Per quanto attiene al funzionamento Fastweb provvederà a integrare sui modem dei propri clienti un nuovo segnale Wi-Fi (SSID), indipendente dalla rete domestica principale è che non andrà a intaccare la potenza della propria connessione domestica.
In questo modo, i modem diventeranno un hotspot per gli altri clienti Fastweb della città che si trovano in prossimità di questo segnale.
Ai membri della community WOW FI basterà selezionare la rete denominata “WOW FI – FASTWEB” tra le reti wireless disponibili sul proprio dispositivo mobile per connettersi in Wi-Fi senza nessun costo aggiuntivo. La password per accedere alla community verrà inviata direttamente da Fastweb tramite SMS e dovrà essere inserita soltanto al primo accesso.
Quando l’abbonato Fastweb sarà nella propria abitaziobe continuerà a utilizzare tutta la velocità della propria linea senza limitazioni. WOW FI è stato progettato per garantire completamente la sicurezza e la privacy della tua linea.
Quando, invece, il cliente Fastweb si troverà fuori casa potrà sfruttare tutti i vantaggi del Wi-Fi senza costi aggiuntivi, riuscendo così a limitare il consumo dati del cellulare.
Per accedere a WOW FI baserà effettuare la ricerca delle reti wireless disponibili dal dispositivo mobile e selezionare la rete WOW FI – FASTWEB.

Sul sito di Fastweb è possibile accedere alle guide (per terminali IOS, Android e Windows) per configurare il proprio smartphone o tablet. 

WOW FI (video) https://youtu.be/FaCvIpiMz8A

Airbnb e Optus insieme per abbattere in viaggio i costi del roaming dati

IMG_1599.JPG

Se esistessero ancora, le cabine telefoniche sarebbero certamente un esempio di sharing economy. Adesso, nell’epoca in cui le connessioni da mobile hanno superato quelle da desktop, un operatore TLC e uno dei principali operatori dell’economia condivisa provano a condividere la strada per incrementare i rispettivi business. Succede in Australia dove Optus, l’operatore aussie di telefonia, ha annunciato di aver siglato una partnership con Airbnb. L’accordo, finalizzato a facilitare in termini tariffari la connessione da smartphone o tablet dei viaggiatori che scelgono un alloggio Airbnb, consentirà ai clienti dell’operatore australiano di ridurre i costi di roaming e così da poter navigare lontani dal proprio Paese da dispositivi mobili con maggiore tranquillità. L’offerta, valida soltanto per i residenti in Australia, dà, infatti, la possibilità ai clienti Optus, nuovi sulla piattaforma di home sharing, di richiedere gratuitamente, dopo aver effettuato una prenotazione (fuori dalla terra dei canguri) su Airbnb, una SIM prepagata di $30AUD da utilizzare al momento del viaggio per navigare in roaming internazionale. Per poter ricevere la SIM sarà necessario completare (compreso l’ok da parte dell’host Airbnb) la prenotazione entro il 31 dicembre 2015.
Inoltre, i clienti della compagnia telefonica, nuovi su Airbnb, riceveranno un voucher di $50AUD da spendere sul sito della società californiana per una prenotazione superiore a $100AUD. Rohan Ganeson, Manager Director Customer di Optus, nel commentare l’intesa ha affermato che: “Fornire ai viaggiatori un po’di credito extra prima di decollare darà loro una cosa in meno di cui preoccuparsi. Il viaggio è così eccitante ma districarsi tra i piani tariffari all’estero può essere un’esperienza frustrante. Abbiamo collaborato con Airbnb per abbattere questa barriera e aiutare i viaggiatori a sentirsi come un local, non appena si atterra”. Sam McDonagh, General Manager di Airbnb ha dichiarato: “Questa notizia sarà un bonus di benvenuto agli australiani.
Questa favolosa partnership permetterà clienti Optus e Airbnb di atterrare in piedi non appena mettono piede in qualsiasi parte del mondo”.
Le due società, inoltre, hanno annunciato () che seguiranno nei prossimi mesi altre iniziative nell’ambito della partnership siglata.

Le migliori 20 idee su Kickstarter e Indiegogo nel 2014 hanno raccolto $ 68 milioni

Fine anno è tempo di classifiche e anche Socialeconomy non si sottrare a questo rito. Per questo motivo siamo andati a spulciare i dieci progetti più finanziati nel 2014 su Kickstarter e su Indiegogo, le due principali piattaforme di crowdfunding. Le 20 idee di maggior successo hanno raccolto complessivamente oltre 68 milioni di dollari americani (vedi Infografica) .

Come prevedibile la maggiorparte di queste “invenzioni” sono Made in USA: ben 17 “piccoli geni” sono infatti statunitensi mentre solo uno è europeo, tedesco per la precisione, uno è israeliano, terra tra le più dinamiche nel settore TECH come dimostra la presenza del Nasdaq a Tel Aviv, e uno ha visto la luce a Hong Kong.

Il progetto più finanziato è Coolest Cooler, un frigorifero altamente tecnologico dotato di casse audio impermeabili, prese USB e anche di un frullatore. Il refrigeratore, l’idea è di Ryan Grepper, ha raccolto oltre 13,2 milioni di dollari. I cofinanziamenti ottenuti ne fanno quindi il progetto di maggior successo tra tutti quelli promossi da sempre su Kickstarter.

Infografica - le 10 idee più finanziate su Kickstarter nel 2014

Infografica – le 10 idee più finanziate su Kickstarter nel 2014

Tornando ai campioni di raccolta 2014 medaglia di argento per Pono Music, un lettore Mp3 ad alta qualità del suono ($ 6,2 mil.), mentre Reading Rainbow, biblioteca di libri per bambini, si aggiudica la medaglia di bronzo con $5,4 mil. raccolti.

Continuando a scorrere la classifica troviamo “An Hour of code”, un progetto che vuole dare la possibilità agli studenti di studiare la scienza del computer ($ 5 mil.). Molto gettonati i gadget tecnologici come la stampante 3D The micro ($3,4 mil.), le cuffie senza fili di The Dash ($ 3,3 mil.) e quelle di Axent wear ($2,9 mil.), il sensore molecolare SCiO ($2,7 mil.), il casco smart di Skully (,$ 2,4 mil.), Sense, il sensore che misura la qualità del sonno, ($2,4 mil.), il robot casalingo Jibo ($ 2,2 mil), il tablet Jolla ($1,8 mil.). Accanto a questi nelle due topten 2014 di Kickstarter e Indiegogo troviamo la produzione cinematografiche Lazer Team ($2,4 mil.), Gosnell ($2,2 mil.) e Blue Mountain ($1,9 mil.).

Infografica - le 10 idee più finanziate su Indiegogo nel 2014

Infografica – le 10 idee più finanziate su Indiegogo nel 2014

Tra le idee analogiche troviamo i giochi da tavolo Zombicide ($ 2,8 mil), Dwaren Forge’s ($ 2,1 mil.) e Tabletop ($1,4 mil.) e la produzione di birra Stone Groundbreaking ($2,5 mil.). Tra i progetti più interessanti si distingue Solar Roadways, un interessante progetto che vuole creare un pavimento solare, che ha raccolto $ 2,2 milioni.

Kickstarter – Most Funded

https://www.kickstarter.com/discover/advanced?category_id=0&woe_id=0&sort=most_funded

Idiegogo – Most Funded

https://www.indiegogo.com/explore?filter_city=&filter_country=&filter_funding=&filter_percent_funded=&filter_quick=most_funded&filter_status=&filter_title=&search_text=