I 5 regali di Natale del futuro già acquistabili con il reward crowdfunding di Kickstarter 

Come fatto lo scorso anno con  l’avvicinarsi del Natale e l’immancabile conseguente corsa ai regali per i propri cari, SocialEconomy ha curiosato sulla piattaforma di crowdfunding, il finanziamento collettivo dell’era della sharing economy, di Kickstarter per consigliarvi dei gift natalizi in grado di stupire i destinatari. Una delle caratteristiche di tutti questi prodotti è che essendo stati inventati e sviluppati da poco tempo non sono ancora entrati a far parte del mainstream e quindi in grado di stupire il destinatario. 

Ecco la nostra selezione di regali per il Natale 2016. 

Vinci – le cuffie smart a comando vocale e audio 3D

Foto Vinci


Realizzato da AI, Vinci sono un paio di cuffie a comando vocale e con un assistente personale. Le cuffie sono dotate di un sistema  audio 3D e di una tecnologia smart che consente l’annullamento del rumore. Il prezzo parte da 99 Dollari USA. La campagna di crowdfunding in corso su Kickstarter sta avendo un grande successo e al momento ha raccolto oltre 580 mila US$. 

Foto Kickstarter



Vue – Gli occhiali da vista o da sole smart e connessi

Vue è il primo paio di occhiali smart  progettati per l’uso quotidiano. Con questi occhiali smart è possibile ascoltare musica, avere sempre a disposizione un tracker delle proprie attività fisiche oppure fare o ricevere una telefonata senza tenere in mano il proprio smartphone. Disponibile sia da vista che da sole Vue ha raccolto con il crowdfunding di Kickstarter quasi 2,2 Milioni di dollari USA. Il loro prezzo parte da 179 Dollari. 

Snapnator MagSafe – Il connettore magnetico che evita le cadute del proprio PC portatile 


Snapnator MagSafe è un connettore di alimentazione magnetico per tutti i computer portatili dotato di una presa USB-C tra cui MacBook, Chromebook, Google Pixel e la maggior parte degli smartphone. La porta magnetica Magsafe è stata fino al lancio del nuovo MacBook Pro una delle feature più amate dagli utenti Apple. Dal lancio del nuovo portatile, la società di Cupertino ha preferito optare per quattro porte di tipo USB-C, rimuovendo quindi il supporto a collegamenti di tipo magnetico. Adesso Snapnator riporta in vita il MagSafe molto apprezzato dagli utenti perché grazie alla calamita il cavo di ricarica si sgancia facilmente evitando rovinise cadute del PC portatile. Il prezzo del reward crowdfunding su Kickstarter parte da 29 dollari. O oggi la campagna ha raccolto poco oltre 300 mila Dollari. 

Airblock – Il drone modulare 

Foto da Kickstarter


Airblock è il primo drone modulare che può essere trasformato in un hovercraft, auto, e molto altro ancora. In pratica con i moduli di Airblock ognuno potrà costruirsi facilmente il proprio drone è cimentarsi in divertenti acrobazie. Su Kickstarter finirà sono stati raccolto oltre 700 mila US dollari. Prezzo a partire da 99 US$. 

Airselfie – La fotocamera volante sempre a portata di smartphone 

Foto Airselfie


Airselfie è l’unica fotocamera volante e portatile che può essere integrata al proprio smartphone. Grazie a una sorta di cover che ospita fotocamera e telefono sarà quindi possibile avere sempre con se una sorta di piccolo drone – controllabile dallo smartphone – in grado di prendere il volo per scattare delle foto aeree oppure dei selfie da una prospettiva inusuale. Il prezzo per averne uno tramite il reward crowdfunding di Kickstarter parte da 179 €. Al momento sono stati raccolti 475 mila euro. 

Vacanze di Natale 2016, ecco i consigli di viaggio di Evaneos.it


Le parole chiave della sharing economy sono disintermediazione e condivisione. Nel campo dei viaggi e degli spostamenti l’economia circolare ha trovato uno dei maggiori segmenti. In questo segmento di mercato, oltre alle società della sharing economy che propongono condivisione di case vacanze, auto, biciclette, esistono business che si basano sulla disintermediazione. Una di queste è Evaneos.it, la prima piattaforma che permette ai privati di entrare direttamente in contatto con tour operator locali selezionati in tutto il mondo per organizzare dei viaggi al 100% su misura. Fondata  in Francia da due incalliti viaggiatori oggi Evaneos conta globalmente 500.000 membri ed è presente in 150 destinazioni con 850 tour operator locali partner. Dalla sua creazione, già 120.000 persone hanno viaggiato con Evaneos. Per le prossime vacanze di Natale la societa francese ha realizzato un’infografica per raccontare che le vacanze invernali non fanno rima per forza con caminetto, neve e panettone. È possibile, infatti, immaginarsi con maschera e boccaglio a fare snorkeling sulla barriera corallina, passeggiare tra i baobab o fare trekking sul Machu Picchu. Tailandia, Perù, India, Costa Rica, Madagascar sono, infatti, le destinazioni consigliate per le vacanze di Natale 2016. 

Thailandia. Destinazione molto amata dagli italiani, è perfetta da novembre a marzo, soprattutto se la meta del viaggio è Chiang Mai per il suo clima secco. La famosa Koh Samui è ideale invece per un viaggio durante la nostra estate. 

Perù. Ogni motivo è buono per andare in Perù: dalla scoperta delle rovine del Machu Picchu all’ottima gastronomia locale che ha incantato gli chef più famosi del mondo. Scegliere quando partire invece merita una riflessione in più, soprattutto se si considerano le dimensioni di questo grande Paese. Per le partenze di Natale, il Machu Picchu è perfetto perché sorge nella regione centrale, quella più secca in quel periodo dell’anno.

India. Occhi puntati sull’Himalaya: l’India esercita un fascino senza tempo sui viaggiatori di tutto il mondo. Forse non tutti sanno però che l’inverno – e il periodo natalizio – è la stagione giusta per ammirare la catena dell’Himalaya. Ammirare e non scalare!  Una volta in India perché non allungare il viaggio verso Calcutta e Delhi e vedere dal vivo dove è ambientato il libro Shantaram?

Costa Rica. Questo meraviglioso Paese del Centro America è conosciuto in tutto il mondo per le sue foreste color smeraldo. Ancora pochi sanno invece che l’isola di Coco è Patrimonio Mondiale dell’Unesco ed è una meta ideale dove “spiaggiarsi” nel bel mezzo dell’Oceano Pacifico.  

Madagascar.Secondo un’antica leggenda locale, i baobab sono le radici del cielo, non stupisce che questo pezzo di Africa al largo dell’Oceano Indiano tolga il fiato per la sua natura commovente e il suo popolo fiero e sorridente. L’inverno coincide con la stagione secca e sarà facile incontrare colonne di persone che coprono lunghe distanze a piedi per recarsi al mercato, a scuola, o al lavoro. Al suo passaggio, ogni viaggiatore riceverà un sorriso, grande ricchezza di questo incredibile Paese. 

Twinkly, prosegue con successo su Kickstarter il crowdfunding per illuminare l’ albero di Natale 4.0


È partita da qualche giorno su Kickstarter la campagna di crowdfunding, il finanziamento collettivo dell’era della sharing economy, di Twinkly, le luci smart per l’albero di Natale create dalla startup tricolore Ledworks. La caratteristica principale di queste lucine natalizie è che è possibile controllarle anche a distanza tramite smartphone. Obiettivo dei promotori è raccogliere entro novembre 50 mila euro per poter avviare così la produzione e la distribuzione del prodotto entro il Natale 2016. Al momento al raggiungimento dell’obiettivo mancano poco più di 15 mila Euro. La particolarità di Twinkly non è però semplicemente quella di essere delle luci controllabili da remoto tramite connessione Wi-Fi, da smartphone o tablet, infatti, queste lucine di nuova concezione sono in grado di poter dar vita a dei veri e propri giochi e coreografie luminose configurabili da dispositivi mobile. Con Twinkly, infatti, ogni singolo led, indirizzabile e a lente diffus,  può essere controllato è regolato con la massima precisione. Tramite L’app, Ios o Android,di Twinkly con un tap si possono sfogliare gli effetti disponibili, scaricarne di nuovi o personalizzarli per poi riprodurli immediatamente sull’albero. I fondatori di Ledworks non hanno tralasciato la componente social: gli utenti potranno condividere sui social network una GIF animata raffigurante la propria coreografia luminosa creata. Per poter aderire al crowdfunding, che già dopo la prima settimana ha raccolto più del 50% dell’obiettiv, c’è tempo fino al 4 novembre. Tra le opzioni offerte dai fondatori tramite Kickstarter c’è anche il rewards crowdfunding che da la possibilità a 52 euro di ricevere entro il Natale 2016 uno dei primi Twinkly così da poter essere i primi a sfoggiare il primo albero di Natale smart. 

Twinkly http://www.twinkly.com/

Video https://m.youtube.com/watch?feature=youtu.be&v=xVId48QHEUo