Airbnb: Ecco come mettere la propria abitazione a disposizione dei rifugiati che non possono più entrare negli USA

IMG_0878

Facendo seguito al tweet di ieri del suo fondatore Brian Chesky, Airbnb ha reso la modalità attraverso la quale chiunque potrà mettere a disposizione dei rifugiati la propria abitazione. L’iniziativa si inserisce nel contesto del blocco degli accessi in USA decisi dal Presidente Donald Trump dopo l’ordine esecutivo firmato venerdi scorso. Nella pagina web creata per l’occasione Airbnb scrive che “collabora con diverse realtà in ogni parte del mondo per aiutare i rifugiati e tutti coloro i quali sono stati inaspettatamente coinvolti dal recente blocco delle immigrazioni negli Stati Uniti”. Coloro che desiderano offrire gratuitamente il proprio alloggio a queste persone devono coiplare il format disponibile a questo link https://it.airbnb.com/immigration_support?af=14383374&c=tw_us_gen_brand

Airbnb oltre le aspettative, gli ospiti a Capodanno sono stati oltre 2 milioni 

Brian Chesky, CEO e fondatore di Airbnb ha da poco annunciato su Twitter che la società da lui guidata  ha superato i 2 milioni di ospiti a Capodanno battendo così la stima fatta dalla stessa società nelle scorse settimane. Il numero del 2017 rappresenta quasi il doppio rispetto a quello dello scorso anno e quasi quattro volte quello registrato nel 2015. Airbnb, il leader dell’home sharing apre così nel migliore dei modi il 2017 che certamente sara un anno in cui lo sviluppo della sharing economy continuerà a livello mondiale. 

Secondo Bloomberg Airbnb starebbe lavorando a un servizio di prenotazione di voli aerei

img_2269

Secondo quanto riportato qualche minuto fa da Bloomberg, Airbnb, il colosso dell’home sharing, sarebbe al lavoro su un servizio di prenotazione di voli aerei (flight booking tool). Alcune fonti che hanno chiesto a Bloomberg di non essere identificate hanno spiegato all’agenzia di stampa che non si conoscono maggiori dettagli su questo progetto. Un portavoce della Società che è uno dei principali attori della sharing economy interpellata da Bloomberg non ha voluto commentare. Il 17 novembre 2016 la Società aveva emesso un comunicato stampa, conseguente alla presentazione tenuta dal Fondatore e CEO Brian Chesky all’ Airbnb Open 2016 di Los Angeles, per illustrare la novità Airbnb Trips, scriveva che le aree dedicate ai voli e ai servizi sarebbero state aggiunte successivamente rispetto a quelle relative a case, esperienze e luoghi partite appunto il mese scorso.